in , , , ,

De Gregori e i cani, la sua passione in una graphic novel

Da Quattro cani a Sempre per sempre per LNDC Animal Protection

Da ‘Quattro cani’ fino a ‘Due Zingari e ‘Sempre e per sempre’ sono tante le canzoni in cui la passione di Francesco De Gregori per i cani viene fuori. Le immagini di questa amicizia sono nella graphic novel Figli del mondo scritta da Michele Pezone, responsabile diritti animali Lega nazionale per la difesa del cane Animal Protection, visibile gratuitamente nella gallery qui sotto.

L’opera, che cita 20 brani di De Gregori ed è tributo ai suoi 70 anni compiuti ad aprile, ci porta nell’anima di uno dei legami più forti della nostra vita, quello con i nostri fedeli amici cani, parlando di libertà, lotta e poesia, ma anche ingiustizie e riscatti.
I brani, ripresi attraverso citazioni e immagini, raccontano il profondo intreccio d’amore, e di silenziosa comprensione, capace di creare non solo legami tanto intensi quanto indissolubili, ma anche momenti di intimità unici, come quelli che segnano il cammino delle grandi amicizie della vita.
“La storia raccontata”, spiega Pezone, “è stata illustrata dal mio caro amico Francesco Di Gregorio e Francesco Colafella, valorizzata poi dal progetto grafico di Silvia Paglione. Vuole essere un omaggio da parte di LNDC, oltre che mio, a De Gregori per ringraziarlo di tutto quello che, senza saperlo, è stato per me e per tutte le persone che nei suoi brani hanno ritrovato e nutrito tante parti preziose di sé. E che continueranno a farlo, perché parole e musica non sbiadiscono, come la luce dell’antica e intramontabile amicizia che lega uomini e animali”.

Ecco sette delle tante citazioni canine nei testi di Francesco De Gregori

Quattro cani

Testo e Musica di Francesco de Gregori – © 1975 Universal Music Publishing Ricordi
(dall’album Rimmel – RCA Italiana 1975)
Quattro cani per strada
Il primo è un cane di guerra e nella bocca ossi non ha…
Il secondo è un bastardo che conosce la fame e la tranquillità
ed il piede dell’uomo e la strada.
Ogni volta che muore gli rinasce la coda.
E il terzo è una cagna, quasi sempre si nega,
qualche volta si dà e semina i figli nel mondo.
Perchè è del mondo che sono figli, i figli.
Il quarto ha un padrone,
non sa dove andare, comunque ci va,
va dietro ai fratelli e si fida.
Ogni tanto si ferma a annusare la vita, la vita.

 

Scacchi e tarocchi

Testo e Musica di Francesco de Gregori – © 1985 Sony/ATV Music Publishing (Italy) / Serraglio Edizioni
Musicali
(dall’album Scacchi e tarocchi – RCA Italiana, 1985)
Venivano da lontano, avevano occhi e cani,
avevano stellette, e paura.
Erano tre, erano quattro, erano più di ventiquattro,
erano il sale della terra.
Erano il fuoco e la guerra, erano il segno della croce,
erano cani senza voce, erano denti.

 

Piccoli dolori

Testo e Musica di Francesco de Gregori – © 1985 Sony/ATV Music Publishing (Italy) / Serraglio Edizioni
Musicali
(dall’album Scacchi e tarocchi – RCA Italiana, 1985)
Scusate se ho fretta, ma devo scappare,
ho dei cani alla testa, stanno per abbaiare.

 

Mimì sarà

Testo e Musica di Francesco de Gregori – © 1987 Sony/ATV Music Publishing (Italy) / Serraglio Edizioni
Musicali
(dall’album Terra di nessuno – Sony Music, 1987)
Sarà che tutta la vita è una strada con molti tornanti,
e che i cani ci girano intorno con le bocche fumanti,
che se provano noia o tristezza o dolore o amore non so.

 

Sempre e per sempre

Testo e Musica di Francesco de Gregori – © 2001 Sony/ATV Music Publishing (Italy) / Serraglio Edizioni
Musicali
(dall’album Amore nel pomeriggio – Sony Music, 2001)
Pioggia e sole abbaiano e mordono…

 

La linea della vita

Testo e Musica di Francesco de Gregori – © 2006 Sony/ATV Music Publishing (Italy) / Serraglio Edizioni
Musicali
(dall’album Calypsos – Caravan, 2006)
Ci sono amori che non si ricordano
e baci che non si dimenticano,
persone che passano e non si salutano e sputano,
e cani bianchi che a volte ritornano.

 

Belle Époque

Testo e Musica Francesco de Gregori – © 2012 Serraglio Edizioni Musicali
(dall’album Sulla strada – Caravan, 2012)
Che di notte, che di notte
tutti i gatti sono grigi
tutti i cani sono neri
non è ancora già domani
ma non è nemmeno ieri…
Ti bacio e ti butto vita mia
nella bocca di un cane…

Redazione Bravo!

Biografia di Redazione Bravo!

Bravonline nasce tra il 2003 e il 2004 frutto della collaborazione tra vari appassionati ed esperti di musica che hanno investito la loro conoscenza e il loro prezioso tempo al fine di far crescere questo magazine dedicato in particolar modo alla Canzone d’Autore italiana e alla buona musica in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota l'articolo!

Iskra Menarini L'UOMO INFINITO

ISKRA MENARINI e il suo nuovo brano “L’UOMO INFINITO”

Ma di che stiamo parlando, il nuovo singolo di  Fabrizio Presago