in

Presentazione : TAMMURRIANTI World Project – “Mani Sicure"

Martedi  7 giugno ore 19.00 Villa  Fiorentino  Fondazione  Sorrento

Presentazione  e Showcase: TAMMURRIANTI World Project – “Mani Sicure”

“Mani Sicure” è il primo lavoro discografico di “TAMMURRIANTI World Project”, progetto musicale ideato e diretto da Michele Maione e Emidio Ausiello, musicisti molto attivi e versatili nel panorama della musica partenopea.

Il disco, in uscita su tutte le piattaforme digitali e negli store più importanti in Italia, è pubblicato dall’etichetta discografica SoundFly.

Questo lavoro prende vita dopo anni di collaborazione e ricerca dei due percussionisti, che nel 2008, pubblicarono l’opera didattica in dvd “TAMMURRIANTI”, ed in seguito hanno cominciato a lavorare ad una musica ispirata all’universo dei tamburi a cornice.

Tali strumenti vengono intesi non soltanto come oggetti sonori, ma come espressione di un legame culturale e musicale tracciato in maniera metastorica attraverso lo spazio e il tempo.

Infatti il tamburo a cornice, nelle sue molteplici forme, è presente in ogni cultura del mondo, dal Sud Italia al Sud America attraversando il Mediterraneo e l’India, persistendo da oltre 6000 anni.

“Mani Sicure” si compone in gran parte di brani originali, fra cui tre strumentali, e in piccola parte di brani tradizionali reinterpretati.

L’album è un invito a ritrovare una dimensione umana e condivisa della musica, un invito all’accoglienza, al non diffidare del prossimo, valori tramandati dai maestri della tradizione con cui i due percussionisti sono stati a contatto per anni.

Il grande patrimonio della tradizione popolare del Sud Italia è senza dubbio alla base del percorso musicale di T.W.P., che si sviluppa oltre che su un binario musicale, su quello concettuale

“Mani Sicure” inoltre, ribadisce il modus operandi di Maione e Ausiello diviso fra gioco, un pizzico di follia ed estrema ricerca, che strumenti come i tamburi a cornice necessitano affinché riescano a dialogare con linguaggi e strumenti più moderni come sintetizzatori e drum machines, creando così una musica nuova e a fuoco nell’epoca attuale.

Per quanto riguarda i testi, è stata fatta una scelta precisa di utilizzare dialetti principalmente campani o comunque del Sud Italia, nonostante le musica abbia influenze da tanti Paesi del pianeta. Tale scelta è stata fatta per affermare l’identità e l’attaccamento al proprio territorio del gruppo, ma senza campanilismi e folklorismi, semplicemente il Sud Italia come punto di osservazione del mondo.

La formazione è composta da:

Michele Maione: frame drums, percussions, marimba, balafon, vibraphone, electric mandola, synthesizers;

Emidio Ausiello: frame drums and percussions;

Enzo “Tammurriello”: vocal and “tammurro”;

Andrea Esposito: Electric violin – mandobird

Ingresso libero ad esaurimento posti – info 328 200 5169

Biografia di idea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota l'articolo!

Esce “Camera Oslo”: il nuovo disco di inediti di Cassandra Raffaele

Eugenio Balzani: in circolo questo “ItaliòPolis” di antichi modi