in , , ,

CARLO VALENTE | Mentre qualcuno nasce a Belgrado, in uscita lunedì 16 gennaio

IN USCITA IL BRANO CHE ANTICIPA IL NUOVO ALBUM DI INEDITI DI CARLO VALENTE

Carlo Valente

Mentre qualcuno nasce a Belgrado è la nuova canzone di Carlo Valente, nei digital store e in rotazione radiofonica da lunedì 16 gennaio 2023. Il brano anticipa il nuovo album di inediti del cantautore reatino, Metri quadrati, in uscita il 6 marzo in CD e vinile per l’etichetta Totosound.

Preordina/Ascolta il brano sui digital store: https://distrokid.com/hyperfollow/carlovalente1/mentre-qualcuno-nasce-a-belgrado

«Prendersi cura dei pensieri è come prendersi cura delle cose – racconta Carlo Valente della canzone. Immaginare i luoghi più sperduti e gli avvenimenti che in qualsiasi momento sarebbero potuti accadere nel mondo salva dal vuoto, ti lascia aggrappare a un qualcosa, ti insegna a pensare. La quarantena ci ha restituito una appartenenza collettiva, smarrita da tempo. Il soffrire insieme ha livellato i piani di un universo in cui continuano a vincere le diseguaglianze. Ha lasciato riemergere l’urgenza, la forza delle idee, la velocità. Nel ritornello, il nodo principale: due immagini contrapposte. L’acquisto del pane, da una parte, che da gesto passivo diventa il frammento più liberatorio della giornata, un bambino che (non) nasce a Belgrado, dall’altra. Questa canzone non salverà nessuno. Ha salvato me».

Una canzone potente con chitarre, tastiere, basso e batteria in gran spolvero per l’apertura del nuovo album del cantautore reatino, nella cinquina delle Targhe Tenco opera prima con il disco d’esordio Tra l’altro, e tra i vincitori delle Targhe Tenco album a progetto con Voci per la libertà, Una canzone per Amnesty (2018) e Adoriza, Viaggio in Italia. Cantando le nostre radici (2019).

Mentre qualcuno nasce a Belgrado
Mentre qualcuno nasce a Belgrado

 

CREDITI

Testo e Musica di Carlo Valente

 

  • Edoardo Petretti: Pianoforte e Tastiere;
  • Stefano Ciuffi: Chitarra Acustica, Chitarra elettrica, Chitarre resofoniche, Lap steel guitar;
  • Toto Giornelli: Basso elettrico, Basso Synth
  • Francesco De Rubeis: Batteria e Percussioni

 

  • Arrangiamenti e direzione artistica: Stefano Ciuffi, Edoardo Petretti (Delta House Sound Factory)
  • Direzione esecutiva: Toto Giornelli
  • Edizioni: TotoSound
  • Registrato e missato da Marco Maracci e Toto Giornelli presso TotoSound R.S.
  • Master a cura di Luigi di Filippo presso LRS Factory

 

 

CARLO VALENTE Bio
(Rieti, 1990)

Nasce a Rieti ma vive e lotta da sempre in un piccolo paese di appena 1000 abitanti, al confine con l’Abruzzo. Scrive e compone lì, delegando alla città tutto ciò che serve per formalizzare ed impacchettare. Teme il mare, che affida alle retine infiniti spazi difficili da gestire e ama le montagne dalle spalle grandi: definiscono il paesaggio e proteggono dall’ignoto. Non crede ai centri commerciali e alle parole in vetrina. Ha più fiducia nella rottura che nell’adeguamento,

ama la pizza alle noci e non sopporta l’America, seppur il suo disco preferito sia Bufalo Bill di Francesco De Gregori.

Nel 2014 ha dato alla luce “Collezioni”, un Ep confidenziale pieno di errori di dizione e di canzoni che ancora lo emozionano. Nel 2017 ha inciso “Tra l’altro…” un disco che gli ha permesso di arrivare con le scarpe di ferro e velluto nel mondo della canzone d’autore italiana. Ha girato l’Italia da nord a sud raccontando le sue storie: chitarra al contrario e voce graffiante, suonando e dividendo il palco con tanti musicisti e cantautori straordinari, dei quali, la maggior parte, diventati poi amici col tempo. Nel 2023 pubblica il suo nuovo lavoro discografico “Metri quadrati” (edito da Totosound), dopo una pausa di circa sei anni, in cui ha trasformato affanni, trionfi, cadute e soprattutto incertezze in otto atti d’amore sotto forma di canzone, il lavoro che in fondo gli viene meglio.

 

 

TESTO

MENTRE QUALCUNO NASCE A BELGRADO

Il martedì sera arriva per tutti

anche per quell’albero che guardi

la domenica

mentre tu affoghi in città

perché si affoga in città.

Pensa che quel piccolo pezzo di mare

in cui hai benedetto la tua estate

partecipa sempre ad ogni onda e si muove per ogni marea

che sia un giovedì di novembre

o magari prima di una buona idea.

Il mercato al paese di tua madre è chiuso

quando sei a studiare

e non capisco mai, perché non pensi mai

a questo momento preciso

o a quest’altro che dovrà arrivare

 

Mentre nessuno nasce a Belgrado

o mentre compri il pane

Mentre nessuno nasce a Belgrado

o mentre compri il pane

Mentre nessuno nasce a Belgrado

o mentre compri il pane

Mentre qualcuno nasce a Belgrado

 

Se hai tempo abbi cura del punto più lontano in cui non sei mai stato

e sacrifica ciò che stai facendo per tutte quelle cose a cui persino il tempo non ha badato

e ricordati che la solitudine è sola dappertutto

e che quando trattieni il fiato

esiste tutto

 

mentre nessuno nasce a Belgrado

o mentre compri il pane

mentre nessuno nasce a Belgrado

o mentre compri il pane

mentre nessuno nasce a Belgrado

o mentre compri il pane

mentre qualcuno nasce a Belgrado

mentre qualcuno nasce a Belgrado

mentre nessuno nasce a Belgrado

mentre nessuno nasce a Belgrado.

_________

 

Web & Social

IG: https://www.instagram.com/carlovalentemusic/

FB: https://www.facebook.com/carloValenteOfficialPage

YouTube: https://www.youtube.com/c/CarloValenteOfficialProfile

Biografia di Redazione Bravo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gabriele Masala: il nuovo disco con i testi di Enrico Ruggeri

Cristicchi e Amara

SIMONE CRISTICCHI e AMARA: al via il 21 gennaio da Prato il tour invernale di “Torneremo ancora”, omaggio a Battiato