in , ,

CLAVDIO. L’atteso ritorno del cantautore romano con “Freccia”

Il nuovo singolo in uscita venerdì 2 dicembre per Bomba Dischi

CLAVDIO foto di Giacomo Gianfelici
CLAVDIO foto di Giacomo Gianfelici

Esce venerdì 2 dicembre Freccia, il nuovo singolo di CLAVDIO per Bomba Dischi.

Un brano sincero e potente che segna l’atteso ritorno sulla scena musicale del cantautore romano e che anticipa il nuovo disco di prossima uscita, racchiudendone e rappresentandone al meglio l’anima.

Dopo i successi raccolti dal singolo d’esordio Cuore nel 2018 (entrato subito nel circuito radio mainstream e che ha raccolto milioni di visualizzazioni sulle piattaforme digitali), dall’album Togliatti Boulevard e dai tour che lo hanno visto esibirsi in tutta Italia, CLAVDIO torna con una canzone di una dolcezza amara e intensa.

Freccia, la cui produzione artistica e realizzazione è affidata a Fabio Gargiulo (Francesca Michielin, Lo Stato Sociale, Emma Marrone, La Rappresentante di Lista), è un brano che nasce morbido dalle note di un pianoforte per poi aprirsi sempre di più, arricchendosi nel ritornello degli archi incisi da Davide Rossi (Coldplay, Afterhours, Vinicio Capossela tra gli altri) e lasciandosi trasportare dall’inconfondibile voce profonda, antica e calda del suo autore.

Carica di riflessioni, scritta a cuore aperto, Freccia è la prima canzone del nuovo disco che CLAVDIO ha composto, dopo aver cercato a lungo fuori e dentro di sé stimoli per tornare a scrivere.

Una sera, tornando da una serata con gli amici, invece di andare a casa mi sono fermato nel box dove avevo una specie di studio, racconta l’artista. Ho preso la chitarra e ho fatto il primo accordo, ne volevo uno che non faccio usualmente, che mi stimolasse, spesso mi piace fare un accordo a caso e vedere se mi ispira: quella sera è andata bene, dal primo accordo sono andato a ruota libera con i seguenti, ogni accordo aggiunto mi sembrava la conseguenza spontanea del precedente, non mi sono fermato mai. La canzone l’ho chiusa quella stessa sera, le parole descrivevano proprio come mi sentivo quel giorno.

Le parole di Freccia sono capaci di entrare sottopelle, forti di quella peculiare abilità di CLAVDIO di parlare tanto del personale quanto dell’universale, di fare riflettere chi lo ascolta con frasi di una poesia suggestiva e penetrante. Come frecce, appunto: che possono ferire, certo, ma che sono capaci di lasciare un segno, indelebile, in chi ne viene colpito.

Perché in fondo chi ce la fa, ad arrivare fino in fondo ad una vita senza un ostacolo, senza farsi male mai?

CLAVDIO la cover di FRECCIA
CLAVDIO la cover di FRECCIA

Crediti Freccia

  • Scritto e composto da Claudio Rossetti
  • Produzione artistica e realizzazione Fabio Gargiulo
  • Registrato @ Yellow Rabbit Studio Milano da Fabio Gargiulo e Massimo Sciannamea
  • Basso elettrico: Gabriele Cannarozzo
  • Chitarre: Claudio Rossetti, Fabio Gargiulo
  • Pianoforte, farfisa e programmazioni: Massimo Sciannamea.
  • Re201 e soundscapes: Fabio Gargiulo.
  • Synth: Massimo Sciannamea, Fabio Gargiulo e Claudio Rossetti
  • Archi incisi da Davide Rossi
  • Mixato @ Emma’s House Recording Studio Roma da Maurizio Mariani
  • Mastering di Giovanni Versari
  • Prodotto da Bomba Dischi – Puro Srl
  • Distribuito da Universal Music Italia
  • Edizioni Puro Srl e Bkm Production

 

Testo Freccia

Portami a un poligono di tiro, perché oggi sono una freccia scagliata

Nell’arco della giornata

Chi prendo prendo, lo sai che non mi offendo se per caso prendo te

Com’è possibile tu non mi parli più, ma io ti sento ancora

Qualche volta ti lamenti, a volte mi fai i complimenti

Anche se va tutto storto, oggi le scope stanno dritte

Chi ce la fa, ad evitare tutto il tempo una salita, che sbuca fuori all’improvviso

Chi ce la fa, ad arrivare fino in fondo con le dita, ad un barattolo

Senza lasciarne almeno un po’

Attenta, ti prendo dritta al petto

Sei il mio più facile bersaglio, ti prendo anche se non voglio

Come il sole, in macchina mentre guido sull’autostrada

Chi ce la fa, ad evitare tutto il tempo una salita,che sbuca fuori all’improvviso

Chi ce la fa, ad arrivare fino in fondo con le dita, ad un barattolo

Senza lasciarne almeno un po’

Ma tu lo sai che sono un salice piangente, che di triste ha solo il nome ma non piange veramente

Tu lo sai che a volte basta una risata per convincermi

Chi ce la fa, ad evitare tutto il tempo una salita,che sbuca fuori all’improvviso

Chi ce la fa, ad arrivare fino in fondo con le dita, ad un barattolo

Chi ce la fa, ad evitare tutto il tempo una salita,che sbuca fuori all’improvviso

Chi ce la fa, ad arrivare fino in fondo ad una vita

Senza un ostacolo, senza farsi male mai

CLAVDIO foto di Giacomo Gianfelici
CLAVDIO foto di Giacomo Gianfelici

Bio

Nato da padre italiano e madre capoverdiana, CLAVDIO si avvicina al mondo della musica fin da giovane, e dopo aver fatto parte di una band punk durante l’adolescenza, nel dicembre 2005 forma il gruppo post-rock/progressive metal Blue Order Project con Paolo Dionisi. Successivamente collabora con l’artista romana dark wave Mushy, prendendo parte ad alcuni dei suoi live e registrando le chitarre per il suo album “Breathless”, pubblicato nel 2013. Terminata l’esperienza Blue Order Project, nel 2012 dà vita al progetto solista Il Rondine, partecipando al concorso Le Canzoni Migliori Le Aiuta La Fame dell’etichetta indipendente La Fame Dischi, dove vince il primo premio, ottenendo quindi la produzione e la promozione di un disco, e l’ingresso nel roster dell’etichetta. Nel 2014 esce l’album d’esordio “Può capitare a chiunque ciò che può capitare a qualcuno”. Nel 2018 entra in Bomba Dischi e cambia nome d’arte in CLAVDIO, pubblicando nel novembre dello stesso anno il singolo “Cuore”, che entra a sorpresa nella rotazione di importanti emittenti italiane (come Radio Deejay e RTL 102.5). Successivamente, all’inizio del 2019 escono i singoli “Ricordi” e “Nacchere”, anticipando l’album “Togliatti Boulevard”. A giugno è uscito un quarto video per la canzone “Le Tue Gambe”, in occasione del lancio delle date estive, a cui segue in autunno l’inedito “Disneyland Paris”. Ha partecipato nel 2022 con la cover di “Violino Tzigano” al vinile opera d’arte in edizione limitata “Canzonette”, realizzato da Bomba Dischi in collaborazione con Gucci, sponsor del progetto, ed esposto all’interno della mostra ‘Pier Paolo Pasolini. Tutto è santo. Il corpo poetico’ a Palazzo delle esposizioni di Roma fino al 26 febbraio 2023.

Il singolo “Freccia”, in uscita il 2 dicembre 2022 per Bomba Dischi, segna l’atteso ritorno del cantautore e anticipa il nuovo album di prossima uscita.

Biografia di Redazione Bravo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ChiaraBlue

CHIARABLUE, è online il video di “INDIFESI”, singolo estratto dall’omonimo disco di debutto

Banda Maje in concerto