in , ,

Marco Guazzone – la rivelazione, tra musica classica e rock

Marco Guazzone, classe 1988, è un pianista e compositore. Dal 2008 studia musica da film presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, che lo ha portato a collaborare con registi esordienti componendo colonne sonore per cortometraggi.

A soli vent’anni da avvio al progetto musicale che prende il nome di STAG, rappresentato graficamente da un cervo con le rose (ideato dal fratello grafico): la potenza e la forza propulsiva del rock rappresentato dalla grandezza e l’impetuosità del cervo con le sue corna, unite alla dolcezza della musica classica romantica, rappresentata dalle rose.

Nel 2009 Marco viene scelto dal musicista newyorkese Jay Brannan per aprire in versione piano-voce i concerti del suo tour italiano.

Nel 2010 autoproduce e pubblica in digitale su Itunes il primo singolo “Love Will Save Us” che viene scelto da Fox Italia per accompagnare il promo Fox Life di San Valentino. Continua a proporre concerti nei locali di tendenza della capitale e firma con l’etichetta SunnyBit del gruppo Editoriale Bideri.

Condividi l’articolo

Il prossimo concerto di Marco Guazzone:

– DATA: 7 gennaio 2011
– ARTISTA: Marco Guazzone e STAG
(Pianoforte e voce: Marco Guazzone; Chitarra: Andrea Benedetti; Basso: Niccolò Senni; Tromba: Stefano Costantini; Batteria: Saverio Palazzo)
– CITTA’: Roma

– LOCALE: Contestaccio, Via di Monte Testaccio 65b, Roma
– ORARIO: ore 22:30
– PREZZO: Ingresso gratuito

Trova altri artisti come Marco Guazzone in Myspace Music

Trova altri artisti come Marco Guazzone in Myspace Music

Trova altri artisti come Marco Guazzone in Myspace Music

Redazione Bravo!

Biografia di Redazione Bravo!

Bravonline nasce tra il 2003 e il 2004 frutto della collaborazione tra vari appassionati ed esperti di musica che hanno investito la loro conoscenza e il loro prezioso tempo al fine di far crescere questo magazine dedicato in particolar modo alla Canzone d’Autore italiana e alla buona musica in generale.

One Comment

Leave a Reply

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Vota l'articolo!

    Roberto Giordi: Con il mio nome

    Intervista a Marcello Murru