in , ,

Helle: una storia, una donna, un amore

Si intitola “La colpa” il nuovo disco di Helle

Lisa Brunetti ovvero Helle torna in scena con un nuovo disco ancora più marcato nella direzione della canzone d’autore. Si intitola “La colpa” ed è ancora un concept album quello si dipana dentro nove nuova scritture dal suono pulito, acustico, dove gli arpeggi di chitarre la fanno da padrone almeno dentro le prime sospensioni che ci regalano gli arrangiamenti.

Quello che si impone da subito sono le liriche, il vero cuore di questo disco che musicalmente non fa mostra di chissà quale soluzione vincente o di qualche melodia radiofonica che si stampa al ricordo. È la storia di Giada, di una donna, una ragazza, il viaggio nei suoni luoghi, nella sua memoria, nel suo passato. Ma è anche la storia di un amore per Ludovico: lui che si abbandona al sentimento, lei che al sentimento volta le spalle. Il pop d’autore che si apre a schiarite di luce ci consegna comunque un quadro riflessivo e denso di ombre, forse proprio dentro “Antropocene” c’è questa immersione fatta di un blues atavico, spirituale… forse il momento più alto della scrittura musicale, capace di richiamare alla mente anche ritualità antiche… che poi torna a mutare e divenire pop futuristico e lo fa con una eleganza prevedibile e decisamente trasparente. È solo in “La tempesta” che Helle raggiunge la luce di una spensieratezza radiofonica, con questo rolling che mi porta dentro il sapore estivo di terre esotiche.

Il disco si chiude con “Fiori bianchi” ed è il momento del ricordo, della responsabilità e del peso delle proprie scelte. La sua canzone d’autore sfoggia quel potere delle liriche che non scendono troppo a compromesso con il “bello e il facile” di alto consumo. “La colpa” è un disco da vivere lettera dopo lettera e di certo non si configura come ascolto di sottofondo o di accompagnamento. Ed è così che ci piace, è così che amiamo misurarci con la musica che finalmente, come testimonia anche questo lavoro, non ci sta a perdersi nel vacuo e nella superficialità.

Biografia di Redazione Bravo!

Bravonline nasce tra il 2003 e il 2004 frutto della collaborazione tra vari appassionati ed esperti di musica che hanno investito la loro conoscenza e il loro prezioso tempo al fine di far crescere questo magazine dedicato in particolar modo alla Canzone d’Autore italiana e alla buona musica in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota l'articolo!

Luca Maciacchini: oggi esce il nuovo disco

VINICIO CAPOSSELA: dall’1 luglio in tour con “Altri Tasti”, gli speciali concerti estivi con formazioni e repertori differenti.